CURIOSITÀ

Riccardo Spiega...

In questa sezione sempre in aggiornamento trovi tante informazioni e curiosità sul mondo della visione!
Scorri tra gli articoli o scegli tra i tag qui sotto.

Tags

#optometria#visione#professionista#difettovisivo#visionesfocata#occhiali#laboratorio#artigianale#lenti#luce#protezione#lentiacontatto#multifocali#cinetosi#training#bambini

Curiosità

Montature

Tecnica o moda?

Le montature sono una componente importante dell'occhiale da vista. Il loro compito principale è quello di sostenere le lenti, mantenendole ben allineate e posizionate davanti agli occhi, per garantirci una corretta visione anche quando siamo in movimento.

Oltre a questo, le montature rappresentano un importante accessorio di moda, capace non solo di rappresentare la nostra personalità, magari con stili diversi in base alla situazione, ma anche in grado di modificare il modo in cui ci vediamo e vediamo visti: la montatura diventa una vera e propria parte del viso!

Una montatura deve quindi avere una doppia natura: una tecnica, che le consenta di essere pratica e confortevole e una di moda, che la renda esteticamente bella e che invogli il portatore ad indossarla: spesso la porterà tutte le ore, tutti i giorni!

Le caratteristiche

Una buona montatura deve essere composta in materiali leggeri e resistenti, atossici e anallergici, di forma adeguata ad una buona calzata e a sostenere correttamente le lenti... Ma andiamo con ordine.

Un esempio di montatura in metallo, con montaggio glasant, con alette.
Foto da Flair.

I materiali

I materiali possono essere metallici, plastici o naturali.

Nei metalli i materiali migliori utilizzati son il titanio e l'acciaio, anche l'acciaio medicale, che garantiscono una sicurezza massima per chi soffre di allergie. Altri metalli possono essere a base di alluminio o di speciali leghe, per ricercare la massima resistenza e leggerezza. Possono essere usati metalli con memoria di forma, ossia che tendono a ritornare alla forma originale quando vengono deformati.
Più il metallo è di buona qualità e ben lavorato, più la montatura può essere sottile e leggera senza peccare in resistenza.
Una componente spesso trascurata ma fondamentale di questi materiali è la verniciatura o galvanizzazione: è questa la componente che andrà a contatto con la pelle!

I materiali plastici sono commposti da polimeri di varia natura, spesso ancora genericamente chiamati celluloidi per via dei primi materiali utilizzati nel campo dell'occhialeria. Attualmente esistono svariati materiali, a base di cellulosa o di nylon, inietati, stampati o prodotti in lastra e torniti. Consentono di giocare con forme e colori, ottenendo montature spesse o sottili, variopinte, scure o trasparenti, per soddisfare le esigienze più disparate. Le diverse materie prime impiegate portano a risultati finali iversi, in termini di resistenza, malleabilità, spessore e peso.

Infine, con un approccio green, vengono prodotte montature in materiali naturali, come legno, cotone o altro. Queste montature, che richiedono accortezze maggiori in fase di studio e produzione, riescono comunque a garantire solidità e leggerezza, venendo incontro a chi cerca l'aspetto ecologico anche nella scelta dell'occhiale.

I materiali fino a qui descritti possono essere uniti per creare delle montature che verranno definite a materiale combinato, ad indicare l'uso di più materiali diversi.

Ogni materiale ha le sue specifiche caratteristiche: chiedi al tuo ottico quali sono i materiali più indicati per le tue necessità!

Le specifiche

Chi è portatore di occhiali avrà già familiarità con questi aspetti. Ogni montatura ha delle misure che la contraddistinguono: il calibro, il ponte e la lunghezza dell'asta. Ogni viso è unico e la montatura deve potervisi adattare al meglio! Nella scelta della montatura fatti semrpe consigliare dal tuo ottico di fiducia: una scelta errata può portare a discomfort o visione non nitida!

Altre caratteristiche tecniche distinguono le montature oltre alla scelta del materiale di base, come la presenza delle alette, dell'asta "flex" o la presenza di un cerchio completo, parziale o del tutto assente.

Le alette: la montatura può calzare direttamente a contatto con il viso o tramite apposite alette o naselli, solitamente in gomma o silicone, ma che possono essere anche in titanio o altri materiali anallergici.
Solitamente gli occhiali in metallo sfruttano le alette al contrario di quelli in materiali plastici, ma non è sempre così. Le alette garantiscono una maggiore regolabilità della calzata sul naso, ma appoggiando con una superficie minore possono segnare maggiormente nel caso di occhiali non sufficientemente leggeri. Al contrario la calzata diretta richiede una forma del ponte meglio compatibile con il viso del portatore, ma poggiando su una superficie maggiore può dimostrarsi più confortevole.

Le aste flex: può non sembrare, ma i nostri occhiali sono sottoposti quotidianamente a notevoli stress meccanici! La componente più sensibile ad usura è forse l'asta, aperta e chiusa più volte al giorno. Il punto dell'asta che consente la sua chiusura si definisce cerniera. Questa può essere prodotta nei più svariati modi, ma solitamente viene utilizzata una semplice vite. Ad ogni apertura e chiusura, la montatura riceve sollecitazioni che possono portare a modificarne la calzata sul viso. Per ovviare a questo inconveniente nella zona d'innesto può essere presente una piccola molla, che assorbe gli stress di apertura e chiusura, impedendo alla montatura di deformarsi e allargarsi più facilmente. Questo tipo di cerniera è definita cerniera flessibile, spesso detta flex.
Molte aziende produttrici, per garantire resistenza e funzionalità nel tempo, sviluppano metodi differenti per ottenere un'asta flex, sostituendo l'uso della molla con teconologie personalizzate.

Un esempio storico di differenti montaggi: un cerchiato ed un glasant.

Montature "cerchiate" o "a giorno". Come abbiamo detto all'inizio, il compito principale di una montatura è quello di sostenere la lente. Questo può avvenire con un "cerchio" di materiale che formando un anello avvolge completametne la lente, oppure con cerchi parziali o del tutto assenti. Le prime montature si chiamano cerchiate, mentre una montatura con cerchio parziale o assente può essere una "nylor" o "glasant". Molto semplicemente, la prima sostituisce il cerchio con un filo di nylon per sostenre la lente, mentre in un glasant la lente viene forata e, con teconologie molto differenti tra le varie ditte, la montatura viene agganciata alla lente.

Per concludere

Le montature sono fondamentali per garantire una corretta visione con l'occhiale da vista. Devono essere sia tecniche che alla moda... La montatura perfetta esiste? Il tuo ottico saprà trovare quella giusta per te!

#occhiali #laboratorio #visione